VILLA CARLOTTA OSPITA IL CONCERTO DEDICATO A BRAHMS DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE LACMUS

Giovedì 13 luglio, Villa Carlotta (www.villacarlotta.it) – bene demaniale dello Stato Italiano gestito e valorizzato dall’Ente Villa Carlotta che quest’anno celebra i 90 anni di fondazione – sarà il magico scenario del secondo concerto nel programma di LacMus, il nuovo Festival Internazionale di Musica, Arti e Accademia che si terrà dal 9 al 16 luglio nella affascinante striscia di terra tra acqua e cielo che è la Tremezzina, sul Lago di Como.

Il concerto, previsto per le ore 21, si svolgerà nel giardino di Villa Carlotta, luogo in cui Johannes Brahms soggiornò nel 1884 e luogo in cui risuoneranno – nel 120esimo anniversario della sua morte – le note del suo celebre Quintetto per pianoforte e archi. Tra i protagonisti della serata, Augustin Dumay e Louis Lortie, che eseguiranno inoltre la Terza Sonata per violino e pianoforte di Brahms.

E’ proprio il pianista Louis Lortie, l’anima e l’ideatore del Festival a quattro mani con il direttore d’orchestra Paolo Bressan. Cittadino del mondo come tutti i grandi artisti, Lortie vive tra Berlino e il Lago di Como, attratto dalle bellezze del territorio che, nei secoli, avevano già incantato prima di lui letterati e musicisti come Goethe, Stendhal, Rossini e Brahms. Dopo la sua vittoria al Concorso Pianistico Internazionale Busoni nel 1984, ha girato l’Italia per un anno a bordo di una Fiat 131 per oltre 40 concerti, e da allora il Paese è diventato la sua seconda patria. Memore del fatto che, decenni fa, in questi stessi luoghi il leggendario pianista Artur Schnabel tenne corsi per giovani musicisti provenienti da tutto il mondo, Lortie ha pensato di portare nella Tremezzina i nuovi talenti della Cappella Musicale Regina Elisabetta del Belgio, con i quali dallo scorso anno ha un rapporto speciale, essendo stato nominato “master in residence” della Cappella, succedendo a Maria João Pires.

Il progetto è condiviso dal pianista e direttore Paolo Bressan che, nato a Varese, fin da bambino ha frequentato il Lago di Como per origini familiari. Dopo il Conservatorio di Milano è stato allievo di Lortie e oggi vive tra Berlino e il Lago di Como. Dirige orchestre in tutto il mondo, dove è richiestissimo soprattutto nell’ambito del melodramma, ma è rimasto intensamente legato alla sua terra d’origine.

LacMus darà vita a una settimana intensa, in cui la musica colta, dal barocco all’età contemporanea, sarà anche catalizzatore per richiamare nella Tremezzina ascoltatori e appassionati di cultura, alla ricerca della bellezza.

Il festival sarà quindi ricco di momenti di incontro: tra giovani artisti e grandi maestri, tra il pubblico e i musicisti che animeranno i diversi appuntamenti, tra luoghi di suggestivo fascino e capolavori dell’arte musicale degli ultimi quattro secoli.

Motto dell’iniziativa è “Ars Longa, Vita Brevis”, a sottolineare quanto la fuggevolezza delle singole esistenze umane trovi un contrappeso nel continuo passaggio di testimone che, generazione dopo generazione, artisti e uomini di cultura si offrono reciprocamente, permettendo così di far vivere in eterno i capolavori del genio umano.

E’ prevista una conferenza stampa di presentazione del ciclo di concerti il 7 luglio alle ore 17:30 in Villa Carlotta in cui saranno presenti il maestro Louis Lortie e Paolo Bressan.

Evento su prenotazione eventi@villacarlotta.it 034440405

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: