DML AUDIO: Magnum Dynalab Wi-Fi Tuner

Al Monaco High-End è stato presentato il primo prototipo dell’entry level della nuova generazione di sintonizzatori Wi-Fi Magnum Dynalab. Grande interesse ha suscitato l’evoluzione data alla nuova produzione che segue ed anticipa il presente ed il futuro nel mondo della radio e dell’audio domestico.

All Top Audio la DML Audio Ha avuto il piacere di far toccare con mano un prototipo del modello entry level MD-801 pian piano sempre più evoluto e completo. Da allora, ad oggi, i nuovi sintonizzatori Magnum Dynalab hanno preso forma nella loro veste definitiva e finalmente non solo è stata presentata in modo ufficiale la nuova gamma di sintonizzatori ma anche, facendo seguito alle richieste dei clienti ha presentato un programma di aggiornamento di moltissimi apparecchi, anche storici, verso le nuove frontiere della sintonizzazione, della fruizione di contenuti digitali, della musica liquida, dell’interfacciabilità in rete e della possibilità di godere in un unico apparecchio anche delle più prestigiose circuitazioni di conversione ed uscita, che hanno reso Magnum Dynalab leader mondiale nei sintonizzatori.

La nuova gamma è composta di quattro modelli, uno dei quali, l’entry level MD-801, era in dimostrazione al Top Audio presso la sala d’ascolto di DML Audio. Questi è l’unico modello interamente a stato solido mentre per tutti gli altri modelli: MD-806T, MD-807T, ed il modello di punta dell’intera produzione Magnum Dynalab MD-809T sono dotati di stadio di uscita valvolare, circuitazioni, sistemi di conversione e componenti sempre più importanti ed estremi.

DML2

Il dato che però accomuna tutta la nuova generazione riguarda la possibilità di accesso ai contenuti musicali: Tutti i modelli sono dotati di un avanzatissimo sistema di sintonizzazione che permette di utilizzare una grande molteplicità di fonti. Si parte dalla possibilità di accedere ad oltre 20000 stazioni radio trasmesse in streaming su internet attraverso una connessione Wi-Fi e Lan. Inoltre sono presenti un sintonizzatore FM terrestre, DAB, DAB+ ed attraverso anche la connessione USB e gli ingressi digitali (dipende dai modelli) è possibile accedere alle collezioni musicali presenti sui dispositivi connessi e sfruttare gli eccezionali convertitori e stati di uscita nella riproduzione dei formati AAC, Real, MP3, Flac, WMA. Inoltre tutti gli apparecchi utilizzano un innovativo software con interfaccia utente semplificata (anche grazie la presenza di touch-screen) per la gestione veloce di tutte le potenzialità offerte dai nuovi modelli di Magnum Dynalab. Display touch screen dove sono facilmente leggibili informazioni sull’ascolto come il nome del brano ascoltato, metadata, genere, qualità del segnale espressa in bit-rate, codec e sampling-rate. Le librerie di brani audio personali (collegate tramite network locale, Hard Disk o USB) sono facili da gestire e catalogare grazie a strumenti di ricerca avanzati come il nome dell’artista, il nome dell’album o il genere. Una volta collegato, il software si collega automaticamente all’host per gli ultimi aggiornamenti del firmware. Non mancheranno nemmeno le connessioni RS232 (opzionali in alcuni modelli) che assieme alle uscite digitali ottiche e coassiali, oltre alle tradizionali analogiche, permettono un versatile interfacciamento con un avanzato sistema demotico.

A questi dati comuni si aggiungono variazioni che portano alle distinzioni fra i modelli che riguardano principalmente le dimensioni dello schermo, i circuiti di conversione e gli stati di uscita, studi sulle mutue interferenze ed ottimizzazioni del telaio, alimentazioni sempre più raffinate ed utilizzo di elementi tra il massimo disponibile a livello mondiale.

Ad esempio nel top di gamma Magnum Dynalab MD-809T sarà presente un display da quasi 6″ ed uno da 3,5″ nel telecomando che replica in toto la visualizzazione (quindi il controllo) del display principale; uno chassis di realizzazione assolutamente no-compromise; il convertitore “full time upconverting”, tecnologia presente nell’MD 109 ed MD 309, con DSP a sovracampionamento “full-time”; stadio finale d’uscita tecnologia TRACC dell’MD 109, valvole 6922 trattate criogenicamente, condensatori di bypass Mundorf Gold, i piedi Vibrapod e tanti altri componenti di livello assoluto. Indubbiamente la tecnologià più innovativa ed importante è la topologia circuitale direct drive dello stadio di uscita, che non utilizza alcun condensatore dopo il modulo di guadagno delle valvole; Una alimentazione ultralineare con particolari studi delle masse è uno degli elementi distintivi dell’MD 809 dotato di un particolare anello unico di messa a terra, sistema di alimentazione autonomo per il DAC, connessioni fra le varie schede che utilizzano cavo rivestito in argento prodotto dalla Beldon.

A breve DML AUDIO pubblicherà la lista degli aggiornamenti e la conferma dei dati preliminari sopra riportati disponibili sia fra le nuove macchine che per aggiornare le precedenti produzioni alla nuova generazione di Wi-Fi Tuner di Magnum Dynalab.

Informazioni:
DML AUDIO
Web: www.dmlaudio.net

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: