“Tipi da TAV” di Vanni Marchetti

<span style="font-size:12px;"><span style="font-family: tahoma,geneva,sans-serif;">Ma cosa crederà mai di aver sentito "l'audiofilo" che, qualche secondo dopo essere entrato nella nostra saletta, vedendo un iPhone in ricarica sul suo dock, se ne è andato inorridito dicendo "...qui fanno ascoltare la musica dai <img alt="alt" src="http://www.fedeltadelsuono.net/" style="width: 250px; height: 159px; margin: 3px; float: right;" />cellulari"?<br />
Ma come faranno a parlare di "scarsa riproduzione della scena acustica" o di "suono marrone" quegli appassionati che, per loro stessa ammissione, ascoltano invece proprio file che hanno come sorgente lo smartphone della casa della mela?<br />
Ma cosa crederà di aver ascoltato l'altro visitatore che denotava "la maggior ampiezza delle scena rispetto al formato CD", credendo evidentemente di ascoltare un file in alta risoluzione, quando invece stavamo riproducendo un CD rippato?<br />
Misteri dell'Alta Fedeltà...</span></span>


 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: