FDS WORLD: cosa è successo al Rocky Mountain Audio Fest

In alcune stanze si sono visti componenti e altoparlanti che avevano poco o nulla di nuovo, o che la loro qualità non giustificava il prezzo. Meraviglia come la piccola comunità degli audiofili riesca a supportare una tale mole di altproduttori, così come è sorprendente la forza e lo spirito imprenditoriale dei più piccoli: non deve essere facile andare avanti con le proprie idee e i propri sogni in mezzo a una tale folla di concorrenti. Gli audiofili sono i beneficiari di tanto entusiasmo. È necessario ribadire che quanto messo in mostra al RMAF erano più che altro sistemi, per cui risultava difficile isolare e apprezzare le performances dei singoli componenti (sorgenti, preamplificatori, amplificatori di potenza, cavi). Il discorso è diverso per quanto riguarda i diffusori, perché, diversamente dagli altri componenti, le differenze tra loro sono più marcate; comunque, un altoparlante le cui prestazioni, in una stanza d’albergo, sono assai meno che stellari, potrebbero invece suonare in modo impressionante nel vostro ambiente d’ascolto. La grande novità al RMAF di quest’anno è stata l’introduzione del diffusore Alexia di Wilson Audio (leggi il nostro articolo FDS WORLD: Wilson Audio restringe i suoi enormi altoparlanti Alexandria XLF e crea Alexia (un po ‘meno grande)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: