COSTRUIRE HIFI #227 – Marzo 2018

…TUTTO E IL CONTRARIO DI TUTTO!

 

""

Mese dopo mese il dialogo con voi lettori si intensifica e diventa sempre più interessante, senza dubbio.

Lo spaccato che ne ricavo è quello di una grande attenzione alla nostra rivista, di una passione che in molti di voi non si è mai spenta e che in molti altri si sta nuovamente accendendo.

Tutti voi siete legati a questa passione che viene da lontano e che oggi trova nuova forza e nuova linfa sia dalla crisi che viviamo sia dalle novità tecnologiche che rendono l’autocostruzione hifi più alla portata di tutti e più stimolante.

 

Sembrerebbe quindi tutto facile ma non è così!

 

Ognuno di voi ha un suo proprio pensiero su come CHF dovrebbe essere realizzata!

 

Molti di voi vorrebbe una rivista scritta da professionisti che dovrebbero (per non si sa quale motivo…) rivelarvi i loro segreti e le loro conoscenze e magari fornirvi mese dopo mese sempre nuovi progetti pronti da essere realizzati anziché utilizzare quei progetti per le loro imprese (se sono professionisti è ovvio che questo faranno per vivere). Ovviamente dovrebbero fare questo per la loro esclusiva vena altruistica e quindi non ricavarne alcun vantaggio economico se non quello della remunerazione dell’articolo. Ovvio…

Quando qualcuno come il sottoscritto tenta di farvi notare la difficoltà di tale progetto, la risposta è quasi sempre la stessa: si ma nel passato questo accadeva!

 

Appunto…NEL PASSATO!

 

CHF ha raccolto e fatto crescere grandi firme nel passato (potremmo citare Aloia, Chiomenti, Chiappetta, Costa solo per citare i primi che mi vengono in mente) ma questo è accaduto fondamentalmente in un diverso contesto economico e quando le loro situazioni professionale erano ben diverse da quelle attuali.

Mi piace ricordare a tal proposito uno che con CHF non ha mai avuto nulla a che spartire ma che è stato, senza dubbio, un grande progettista: Renato Giussani.

""

Renato ha da sempre progettato. Ne ha fatto per larga parte della sua vita una professione poi, quando le situazioni commerciali sono cambiate ha pensato che potesse risolvere la crisi di mercato rendendo di dominio pubblico alcuni suoi progetti sperando che ciò lo aiutasse in qualche modo a risollevarsi…dopo qualche tempo decise che avrebbe smesso di condividere i suoi progetti e che sarebbe tornato a progettare per se stesso e non per il largo pubblico. Perché?

Ovvio, secondo me: perché un conto è la notorietà e un conto è far quadrare i conti.

 

Bartolomeo Aloia ha seguito più o meno lo stesso percorso di Renato mentre, ad esempio, Massimo Costa ha da sempre progettato diffusori ma da quando ha creato una sua azienda non ha mai pensato di “regalare” i propri progetti e i propri segreti costruttivi. Lo stesso dicasi per Luca Chiomenti e Fulvio Chiappetta… e mille altri ancora che fanno del loro “sapere” la loro fonte di guadagno.

 

Dobbiamo quindi pensare che nessun professionista allora potrà più collaborare con noi? No di sicuro!

 

In molti lo fanno e lo faranno (basti pensare ad esempio ad Andrea Damiani, Diego Nardi, Fabio Zeppilli…) ma continueranno a farlo a modo loro!

Chi proponendo KIT da vendere, chi proponendo dei case history già completati, chi utilizzando la rivista per farsi pubblicità per altre loro iniziative commerciali… questa è la realtà!

 

CHF è state ed è una rivista per AUTOCOSTRUTTORI fatta e pensata da AUTOCOSTRUTTORI!

 

Potremmo discutere su come farla diventare MIGLIORE, su come EVITARE ERRORI, su come rendere gli articoli più INTERESSANTI e LEGGIBILI… certo, ma CHF è e sarà sempre una rivista PER HOBBISTI e NON PER PROFESSIONISTI DEL SETTORE.

 

Discutiamo insieme su come MIGLIORARLA SENZA STRAVOLGERLA.

 

Scrivetemi, come sempre, quello che ne pensate a:

 

abassanelli@costruirehifi.net

 

Buona musica e avanti tutta!

 


 

EDITORIALE

…tutto e il contrario di tutto!

di Andrea Bassanelli

 

Lettere al Direttore

 

ATHANOR ACUSTICO

Arrivano gli Ingegneri Musicali

di Augusto Sarti

 

COVER STORY

CHICHINI NISTRESTRO – (prima parte)

di Diego Nardi

 

TEORIA

ElectroStatic Loudspeaker

Il progetto – (parte XI)

di Marco Petrolesi

 

PRATICA

Controllo offset dello stadio di uscita per pre valvolare

di Luigi Carlo Gasparini Scalzi

 

BYFORD747

di Fabio Zeppilli

 

SPECIALE

Primo raduno Audiocostruttori

Torre di San Vincenzo (LI) – (prima parte)

di Pierluigi Marzullo e Marco Bonioli

 

CLUB DEI LETTORI

Facebook Comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: