AMIATA PIANO FESTIVAL Musica e natura: inaugurazione il 28 giugno con la Sinfonia “Pastorale” di Beethoven

Il 28 giugno 2018 al Forum Bertarelli, il capolavoro sinfonico che ha ispirato il film Disney “Fantasia”. Protagonisti dei concerti del weekend: l’Orchestra della Toscana diretta da Daniele Rustioni, Francesca Dego, Silvia Chiesa, Maurizio Baglini, Simonide Braconi, Giulio Tampalini, Javier Girotto, Gianni Iorio e il duo comico-musicale  “Dosto & Yevski”.

 Sarà la Sinfonia n. 6 di Beethoven, conosciuta anche come “Pastorale”, a inaugurare i concerti Baccus dell’Amiata Piano Festival giovedì 28 giugno 2018 h. 19 al Forum Bertarelli di Poggi del Sasso (Cinigiano, Grosseto). Scritta nel 1808, la “Pastorale” è ispirata alla natura, e più ancora ai sentimenti che essa suscita. E’ diventata popolare anche grazie al film d’animazioneFantasia (1940): nel capolavoro della Disney le note del compositore tedesco evocano un variopinto paesaggio mitologico popolato di centauri, ninfe, satiri e divinità dell’Olimpo. Difficile immaginare una musica più adatta a inaugurare un festival caratterizzato dallo stretto legame con lo scenario naturalistico che lo circonda: i dolci colli della Maremma grossetana, punteggiati di filari di viti e ulivi a perdita d’occhio.

L’interpretazione è affidata all’Orchestra della Toscana e al suo acclamato direttore musicale Daniele Rustioni. Il programma è arricchito da un’altra celebre pagina di Beethoven, il Triplo Concerto op. 56, che impegnerà tre solisti di grido: la violinista Francesca Dego, la violoncellista Silvia Chiesa e il pianista Maurizio Baglini.

L’intenso weekend di musica proseguirà venerdì 29 giugno con un duo stellare composto dal sassofonista Javier Girotto e da Gianni Iorio al pianoforte e al bandoneon. Con loro si viaggerà tra le suggestioni del Tango jazz, con classici come Adiós Nonino di Piazzolla e Volver di Gardel, e con brani originali scritti dai due interpreti, come le Escenas Argentinas e Chacarera gringa.

Sabato 30 giugno poker di solisti italiani per un programma prezioso e ad alto tasso di virtuosismo e spettacolarità. Alternandosi in diverse formazioni, il chitarrista Giulio Tampalini e il violista Simonide Braconi si esibiranno insieme con Silvia Chiesa e Maurizio Baglini. Da non perdere: la “prima” assoluta della Fantasia per violoncello e pianoforte che Braconi ha dedicato ai due artisti fondatori del festival e il Capriccio diabolico (Omaggio a Paganini) per chitarra di Mario Castelnuovo-Tedesco (Firenze 1896- Beverly Hills 1968) nel 50° anniversario della morte del grande compositore. In programma anche musiche di Schumann, Hindemith, Gnattali, Bolling e Piazzolla.

Musica e risate per tutta la famiglia domenica 1 luglio con l’irresistibile duo pianoforte e contrabbasso Dosto & Yevski e lo spettacolo “Rap-sodia”. Musicisti di rigorosa formazione accademica, ma dall’inesauribile inventiva comica, i due artisti – in compagnia di Donna Olimpia e Blek – regaleranno al pubblico del festival una divertente scorribanda, rivisitando in modo del tutto originale i linguaggi del musical, del circo, dell’operetta e del cabaret.

Fondato e diretto da Maurizio Baglini e sostenuto dalla Fondazione Bertarelli, il festival proseguirà poi fino a dicembre e sarà come di consueto scandito dalle degustazioni di vini della Cantina ColleMassari.

www.amiatapianofestival.com

 

Facebook Comments

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: