New York Philharmonic Orchestra – Leonard Bernstein, Claude Debussy: Prélude à l’Après-midi d’un faune, Nocturnes

“Il flauto del fauno ha dato nuovo respiro all’arte della musica”. Con queste parole, il direttore d’orchestra e compositore Pierre Boulez ha sottolineato l’immensa importanza del lavoro chiave impressionista “Prélude à l’après-midi d’un faune”. Che si tratti dell’apertura gentile e misteriosa del flauto solo come porta per le avanguardie o semplicemente come rappresentazione musicale del dio della natura che lascia la natura in modo lascivo (Faun), non è né qui né là. Ciò che rimane affascinante è la prestazione appassionata della grande orchestra, che il compositore ha rifiutato di assoggettare a cadenze angolari e lo ha conferito invece con un’armonia malinconica, continuamente luccicante, eterea e quasi. Culminando con un repertorio compositivo di grande successo, Bernstein e la New York Philharmonic presentano una nuova esecuzione della composizione finale di Debussy “Jeux”. Questa vivace danza è piena di arabeschi ritmati che ruotano intorno a un tema centrale e completano la raffigurazione colorata della forma libera di Debussy quasi come un riassunto.

www.speakercornerrecords.com

Facebook Comments

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: