FEDELTÀ DEL SUONO #294 – AGOSTO 2020 – SPERANZA VÒ CERCANDO CH’È SI CARA…

Speranza vò cercando ch’è si cara…

 

 

HOPE

 

Remember morning always comes

As night surrenders to the sun

No matter how dark it may become

Don’t stop your light from shining on

 

‘Cause nothing’s ever over till you say it’s over

And nothing’s ever finished

Not unless you walk away

 

You see I’ve got hope

So you could use a little, use a little

Leave it when you’ve done it

And I won’t let go

‘Cause with a little, with a little it can go a long way

Hoooo-ope

hooooo-ope,

hoooo-ope

I’ve got hope

 

It’s easier to say you can’t when you know you can,

It’s easier to let go then to hold somebody’s hand

But if you do, then you might just understand yeah

That it’s okay to not know where you’re gonna end

 

‘Cause nothing’s ever over till you say it’s over

And nothing’s ever finished

Not unless you walk away

 

You see I’ve got hope

So you could use a little, use a little

Leave it when you’ve done it

And I won’t let go

‘Cause with a little, with a little it can go a long way

I’ve got hope

So you could use a little, use a little

Leave it when you’ve done it

And I won’t let go

‘Cause with a little, with a little it can go a long way

Ooh oh oh oh oh,

You need hope

Oooh oh oh oh oooh,

I got hope

I got hope

 

You see, I’ve got hope

So you could use a little, use a little

Leave it when you’ve done it

And I won’t let go

‘Cause with a little, with a little it can go a long way

I’ve got hope

So you could use a little, use a little

Leave it when you’ve done it

And I won’t let go

‘Cause with a little, with a little it can go a long way

Oooh oh oh oh oooh Oooh oh oh oh oooh

I’ve got hope

Oooh oh oh oh oooh,

Give me hope

I need a hand, I need a hand, I need a hand

 

Album: Hope

Artista: Natasha Bedingfield

Anno: 2015

 

 

Questa estate sta trascorrendo placida e abbastanza calda (per fortuna non troppo).

Le preoccupazioni per il COVID-19, almeno a giudicare da ciò che si vede in TV o sul web, sembrano abbastanza passate in secondo piano anche se, secondo me, assisteremo ad un autunno piuttosto complicato sia sotto l’aspetto sanitario che sotto quello più meramente economico.

Io sono solitamente OTTIMISTA ma il REALISMO sta sempre più prendendo spazio dentro i miei pensieri.

Pensieri che questo mese vorrei dedicare a chi, parafrasando il sommo poeta, “speranza vò cercando” e questa speranza la cerca con tutte le sue forze.

 

A chi mi riferisco?

 

A tutti quei malati che durante l’emergenza COVID-19 si sono visti negare cure, viste, accertamenti che avrebbero potuto salvare la loro vita o quella dei loro familiari… mi riferisco in particolare ai tanti malati di tumore che, a detta della gran parte degli operatori sanitari italiani e non, durante l’emergenza COVID-19 si sono dovuti arrangiare, si sono dovuti arrendere ad una macchina sanitaria impazzita.

In questi giorni cominciano a venire alla luce episodi che, chi li ha vissuti direttamente ben conosceva, ma che per la stragrande maggioranza delle persone invece semplicemente non sono accaduti!

 

In Gran Bretagna un’infermiera ha scritto di aver detto a tre pazienti malati di tumore, e appena diagnosticati, che non sarebbero stati presi in considerazione per il trattamento a causa del COVID-19.

Successivamente in molti sui social hanno condiviso storie di cure per il cancro interrotte. Non solo a livello personale, ma anche per amici e familiari.

 

Esami diagnostici fondamentali non prescritti, chemio bloccate o rinviate, biopsie rinviate a data da destinarsi…

 

Un oncologo mi ha confessato di temere una impennata di morti per tumore nei prossimi sei/dodici mesi, dovuta proprio alla confusione e ai ritardi che si sono verificati durante i mesi da marzo a luglio.

Sempre in Gran Bretagna, il professor Charles Swanton, primario di Cancer Research UK, ha scritto a Euronews in un’e-mail che il “quadro completo di come COVID-19 influenzerà la lotta contro il cancro “on è ancora chiaro“.

E non è solo un problema legato alle terapie chemioterapiche ma anche a quelle di supporto psicologico, anche quest’ultime bloccate sempre a causa del COVID-19.

 

Mi domando allora se tutto ciò abbia un senso?

Mi domando chi risponderà di questa follia della quale siamo stati spettatori e attori inconsapevoli ma soprattutto mi chiedo che cosa accadrà veramente nei prossimi mesi… chi spiegherà che ci si poteva salvare dal tumore ma che invece mesi di blocco hanno portato la situazione verso una strada che poteva essere ben diversa?

Mi domando perché chi ha potuto pagare ha aggirato il problema rivolgendosi a strutture private mentre chi non aveva soldi o assicurazioni è ancora in attesa di risposte?

 

Mi domando tante cose, forse troppe ma il problema è che non vedo risposte…

 

Scrivetemi pure, come sempre, senza remore a:

abassanelli@fedeltadelsuono.net

 

Buona musica e avanti tutta!

 

 


 

 

EDITORIALE

Speranza vò cercando ch’è si cara…

di Andrea Bassanelli

 

IN COPERTINA

Ennio Morricone

C’era una volta in Italia

di Mauro Bragagna

 

IL CAPPELLO A CILINDRO

Lettere al Direttore

di Andrea Bassanelli

 

FDS incontra

Marco Lincetto e Chiara Pastò

The other girl

A cura della Redazione

 

…alla settima luna

di Lorenzo Zen

 

ADVENTURES IN HI-FI

di Umberto Nicolao

 

IL REGNO DEGLI ASCOLTI

Amplificatore Integrato

Advance Acoustic X-i50BT

L’approccio easy all’Alta Fedeltà

di Gabriele Brilli

 

Network Player

Primare NP5 Prisma

Odi et amo…

di Gabriele Brilli

 

I DECALOGHI

di Lorenzo Zen

 

Preamplificatore con DAC

McIntosh C53 Audio Preamplifier

L’evoluzione della specie

di Alberto Guerrini

 

Giradischi automatico

Thorens TD 148-A

Tutto quello che serve e anche di più

di Paolo Lippe

 

Diffusori Bookshelf

Audium Comp 3.2

I Predatori del trasduttore fullrange perduto

di Alberto Guerrini

 

IL CLUB BLU PRESS

Accessori – Modulo Iscrizione e Abbonamenti

 

LA BACCHETTA MAGICA

FDS MUSICA a cura della Redazione

Disco del mese di Mauro Bragagna

Jazz dischi di Francesco Peluso

Rock e i suoi fratelli audiofili di Mauro Bragagna

Rose Flight Case a cura di Mara Morbin

Deus Ex Audio a cura di Paolo Lippe

 

ANNUNCI COMPRO/VENDO

a cura della Redazione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.