COSTRUIRE HIFI #277 – LUGLIO 2022 – LOTTA ANCHE TU CON ME CONTRO I TUMORI

COSTRUIRE HIFI #277 – LUGLIO 2022 – LOTTA ANCHE TU CON ME CONTRO I TUMORI

 

 

Lotta anche tu con me contro i tumori

 

 

È meraviglioso come la musica abbia la possibilità di salvarci dall’irrigidimento, dalle convenzioni a cui tutti andiamo incontro e farci tornare uno stupore incantato nei confronti delle cose.

GIOVANNI ALLEVI

 

 

La sfida di questi tempi è restare in piedi, cercando di superare gli ostacoli che giornalmente ci vengono posti davanti, giorno dopo giorno. I carburanti continuano a costare sempre di più nonostante gli sconti governativi, senza dimenticare che lo sconto poi lo ritroveremo sulle TASSE FUTURE… TASSE FUTURE che non potranno che aumentare visti i debiti che stiamo accumulando, prima a causa della pandemia, poi per via della guerra e successivamente per le tensioni internazionali scaturite.

 

Già lo so cosa starete pensando: ecco l’ennesimo pistolotto politico del direttore!

 

A parte che parlare di ciò che ci accade intorno credo sia un nostro DOVERE, nella speranza di poter fare qualcosa per cambiare le cose, ma in questo caso non palerò di politica ma di ciò che potete fare con UNA PARTE DELLE VOSTRE TASSE FUTURE!

E per fare questo vorrei porre la vostra attenzione su ciò che è diventato di pubblico dominio in questi giorni: il musicista Giovanni Allevi ha dichiarato che dovrà allontanarsi per un po’ dalle scene per combattere un TUMORE che lo ha colpito. “Ho sempre combattuto i miei draghi interiori in concerto insieme a voi, grazie alla Musica. Questa volta perdonatemi, dovrò farlo lontano dal palco” ha scritto giorni fa.

Pochi giorni prima il figlio di un mio carissimo amico ha scoperto di avere un TUMORE ai testicoli e ha iniziato la sua personale battaglia contro il TUMORE, peraltro con esiti positivi, almeno a giudicare dai risultati successivi al primo ciclo di chemio.

 

Credo che se ci giriamo intorno, scopriremo che ognuno di noi ha almeno una persona cara o un conoscente stretto che ha avuto o ha ancora un TUMORE…

Sono assolutamente convinto, anche per esperienza diretta e personale, che si debba parlare di TUMORE anche per esorcizzare e conoscere meglio quella che è una vera e propria piaga della nostra società moderna.

Abbiamo passato due anni a parlare solo di Covid dimenticando che “in Italia vi siano in un anno 377.000 nuove diagnosi di TUMORE, circa 195.000 fra gli uomini e circa 182.000 fra le donne e che nel corso della vita circa un uomo su 2 e una donna su 3 si ammalerà di TUMORE”.

Credo anche che sia giusto e doveroso fare un po’ di chiarezza sui termini TUMORE e CANCRO, che spesso sono usati come sinonimi ma che in realtà NON LO SONO AFFATTO, rappresentando uno la degenerazione dell’altro.

Riprendendo un opuscolo condiviso dall’AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro), per TUMORE si intende “una proliferazione cellulare anomala e può essere limitata alla sede di origine, oppure può dare origine a metastasi. CANCRO invece indica solo un TUMORE in grado di produrre metastasi”. Il TUMORE e il CANCRO si manifestano, quindi, come un’alterazione strutturale degli organi e dei tessuti, che incide sul loro normale funzionamento. Tra i due, il TUMORE viene considerato la “malattia primitiva”, quella da cui si genera la mutazione del DNA all’interno delle cellule. Il CANCRO, invece, può presentarsi in uno stadio successivo, comportando la possibile formazione di metastasi.

Appare quindi evidente che quando si parla in generale ci si debba sempre riferire alla malattia chiamandola col suo nome corretto: TUMORE. E non bisogna avere paura di citarla o di scriverla, così come non bisogna aver paura della malattia stessa… perché se è vero che il TUMORE è la seconda causa di morte in Italia (dopo le malattie del sistema circolatorio, i tumori e le malattie respiratorie rappresentano le principali cause di morte in Italia e in Europa), bisogna anche dire che grazie alla ricerca sempre più spesso di TUMORE NON SI MUORE, o almeno non più come prima. I dati parlano chiaro: in Europa da alcuni TUMORI si guarisce in più di 8 casi su 10. Succede, per esempio, per il TUMORE del testicolo (nel 94% dei casi) e della tiroide (87% per le donne e 70% per gli uomini) e per i melanomi cutanei (86% nelle donne e 76% negli uomini).

 

Che cosa bisogna fare allora?

Cercare di mantenere uno stile di vita sano, evitare per quanto possibile tutte le fonti note di TUMORE, fare spesso delle visite mediche preventive e DESTINARE IL 5×1000 a chi da sempre LOTTA CONTRO I TUMORI, come ad esempio la Fondazione Umberto Veronesi, la Fondazione Oncologia Niguarda oppure l’AIRC o la LILT solo per citarne alcune.

Non vi costa nulla ma potrete salvare tante vite e dare a tanti di noi una speranza!

 

Concludendo, non posso che invitarvi nuovamente a SOSTENERCI sottoscrivendo l’abbonamento a COSTRUIRE HIFI oppure a rivolgervi, come avete sempre fatto al VOSTRO EDICOLANTE DI FIDUCIA che continuerà a fornirvi la VOSTRA COPIA DELLA RIVISTA! Se, per qualsiasi motivo, non dovesse più averla, potete chiedere al VOSTRO EDICOLANTE di farsela rimandare oppure POTETE SCRIVERE A:

abbonamenti@blupress.it

chiedendo di acquistare la copia di questo, o dei numeri successivi, allo STESSO PREZZO DI COPERTINA, SPESE DI INVIO COMPRESE.

 

Un abbraccio a tutti voi e, come sempre, scrivete quello che ne pensate a:

abassanelli@costruirehifi.net.

 

Buona musica e avanti tutta!

Andrea Bassanelli

 

 

———————————————————–

 

 

EDITORIALE

Lotta anche tu con me contro i tumori

di Andrea Bassanelli

 

Lettere al Direttore

 

COVER STORY

Mandrillo

L’urlo del Mandrillo terrorizza anche l’occidente

di Alberto Bellino e Diego Sartori

 

TEORIA

BC652 – Alimentazione anodica

di Alessandro Frezzotti

 

PRATICA

Unità Phono valvolare su PCB (2^ parte)

di Fabio Barberini

 

L’amplificatore modulare AM-MP [13]

a cura di Pierluigi Marzullo

 

Progetto per Preamplificatore Linea con i FET: LS3B “Monitoring” (2^ parte)

a cura di DANFAI

 

CLUB DEI LETTORI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.