Finale di potenza mono ibrido Ypsilon Set 100 MKIII

<span style="font-size:12px;"><span style="font-family: tahoma,geneva,sans-serif;">Esso utilizza un apposito stadio mosfet SE in uscita ed offre trasparenza, coinvolgimento musicale e, soprattutto, suono naturale. Con soli 2 stadi di guadagno nel percorso del segnale, ha un livello di immediatezza e trasparenza <img alt="alt" src="http://www.fedeltadelsuono.net/" style="width: 250px; height: 421px; margin: 3px; float: right;" />ineguagliabili, rispetto ad altri apparecchi che utilizzano più di 2 stadi di guadagno. Non avendo controreazione, la distorsione è mantenuta relativamente bassa, mentre l’impedenza di uscita è sufficiente per pilotare egregiamente qualsiasi diffusore. Il primo stadio è un triodo ad alta conduttanza, scelto per le sue capacità sonore e affidabilità ed è alimentato da un alimentatore separato, con rettifica a tubo e regolazione dello starter. Ypsilon Set 100 MKIII è un amplificatore che riproduce dinamiche spaventose e tridimensionali. Il suo punto di forza è che in crescendo, la grande orchestra che suona, è del tutto trasparente, non si notano affaticamenti, fino a raggiungere la piena potenza. Lo stadio valvolare d’ingresso utilizzato è il NOS 5842, triodo singolo ad alto guadagno. Gli stadi sono accoppiati direttamente, senza condensatore, attraverso una tecnica semplice, ma sofisticata.</span></span>

Facebook Comments

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: